La peggio notizia

Perché quando si parla di informazione non c'è mai limite al peggio

And the winner is…

La attendevo da giorni. La notizia becera, l’articolo infame, che ti fa rivoltare le budella alle cinque del mattino. Immancabile, questo giro arriva da pagina 15 dell’Avvenire di oggi 17/12/2013, dal titolo evocativo: “Il decalogo che rovescia la realtà – Trans, lesbiche, gay, la guida per essere politicamente corretti”. Firmato da Lucia Bellaspiga.

Un piccolo disclaimer, prima di iniziare: sono un mangiapreti, sono decisamente etero, non ho particolarmente a cuore i diritti degli omosessuali, e io stesso nutro dubbi moderati sull’adozione a coppie gay: non perché dubiti assolutamente della loro capacità genitoriale, quanto perché non sono sicuro che una famiglia sui generis non abbia alcuna influenza sullo sviluppo della personalità di un bambino. E tutto ciò lo dico da persona che è cresciuta in una non-famiglia (divorziati) decisamente atipica e problematica. Il problema non consiste in cosa la famiglia è atipica, quanto nel fatto stesso che lo sia. Mia madre è un’artista fricchettona e un tantino nevrotica, mio padre è un ex pilota, ex militare e cinico inpenitente, e prima del divorzio era a casa molto poco. Il risultato è che di due figli venuti fuori da quel matrimonio nemmeno uno è a piombo.
Questa divagazione per dire che non sono completamente d’accordo con tutta la bagarre c’è dietro al movimento LGBT.  Tuttavia non posso ribellarmi con tutto me stesso quando leggo certi cose.

L’articolo tratta di un documento (abbastanza delirante per il vero, per il semplice fatto che debbano esistere delle direttive in merito) che detta le linee guida per i giornalisti e i media nel trattare l’argomento a sfondo LGBT. La nostra giornalista pare essere piuttosto inviperita e punta sul vivo (e ci credo, non essendo nuova, peraltro, a teorie complottiste – si veda a tal proposito la pagina di wikipedia a lei dedicata).

Suddivide l’articolo in capitoletti, tipo dieci comandamenti con relativa chiosa. Avete presente le trollate da forum? il retrogusto è il medesimo. Risposte piccate e un tantino sarcastiche. Il migliore è quello relativo alle indicazioni di genere. Cito:

TEORIA DEL GENDER

Sesso e genere non vanno confusi . Il primo riguarda gli apparati genitali, il secondo è l’insieme di ” elementi psicologici , sociali e culturali ” che determinano l’essere uomo o  donna . Due sfere indipendenti , avverte lo scritto, perché è solo l’identità di genere che permette a un individuo di dire “io sono un uomo, io sono una donna”. Tutto è liquido, tutto è relativo. E c’è ancora chi difende l’uso di concetti come “padre” e “madre”…

Addirittura i puntini di sospensione.

Non proseguo oltre. L’articolo è decisamente pieno di indignazione, ben oltre il lecito disaccordo. Mi ricorda, a tal proposito, alcune sparate della mia amatissima Domitia Caramazza, che al tempo scrisse qualcosa di veramente agghiacciante sul relativismo (potete trovarlo qui, il titolo è esemplare: L’inganno del relativismo) Inutile dire che Domitia e Lucia vengono – perdonatemi l’infame gioco di parole – dalla stessa parrocchia: quella degli integralisti pro-life a tutti i costi: infatti entrambe si erano applicate nel peggiore dei modi allo studio del caso Englaro – naturalmente come sostenitrici della morte-in-vita (passatemi la citazione di Coleridge).

Il problema non è nemmeno l’articolo alla fine, quanto il livore che trasuda dalle parole. Ognuno libero di avere una propria opinione, o forse no. Tutto, pur di non cadere nel relativismo.

P.S. Lasciatemi chiudere con uno spezzone tratto da un film meraviglioso. Poesia pura.

di Alberto Della Rossa

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Muchas gracias!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: